Da baby sitter a escort

Una giovane romana cambia mestiere

Allettata dalle proposte si mette ad accompagnare i facoltosi

Nome di comodo Giada, figlia di una famiglia benestante romana residente in un quartiere per niente popolare, all’eta’ di 22 anni si mette a fare la baby sitter accudendo due bambini figli di una famiglia russa, la quale aveva affittato l’attico proprio nel suo palazzo e cosi facendo dopo alcuni piani scale il suo lavoro stava gia’ li a portata di mano, senza prendere metro, autobus o macchine, una bella comodita’ che le permetteva di arrotondare senza spendere nulla, casa e bottega come si dice in gergo.

Se non che un giorno il padre dei due bambini le regala un iphone per il suo compleanno e alla sera stessa le manda un sms con su scritto: “Ho una proposta da farti”. Il giorno dopo Giada con il papa dei due bambini si incontrano lontano da casa e le chiede apertamente di andare con lui a Milano per un week end intero e per il disturbo una bella somma di euro 5000.

La ragazza prende al volo l’occasione e da li nel giro di breve tempo cambia il suo modo di vedere le cose e soprattutto cambia l’approccio con la parte maschile, in pratica chi se ne frega di fare la baby sitter per quattro soldi, meglio andare con persone di alto livello e avere una vita con meno problemi, tanto lei e’ una bella ragazza e le proposte non sono mai mancate per questo, anche se erano molto differenti rispetto all’ultima, per cui a che serve andare i discoteca o nei soliti locali, gli italiani non hanno soldi e piu’ di tanto non si possono permettere, quindi i nuovi incontri solo con stranieri arabi e russi i quali non perdono tempo a mercanteggiare, pagano profumatamente e non fanno storie.

Secondo Giada le donne italiane che oramai non hanno piu’ niente da dire col marito, a suo parere sono escort alla stessa maniera perche’ vanno con il primo che capita per potersi comperare una borsa o un paio di scarpe, lei invece a meno di 1000 euro all’ora non si muove, quindi altro target e altra gente, infatti russi, arabi e quache americano di passaggio, li trova nel suo cammino, lo potete leggere in questo articolo.

Dove li trovera’ questi personaggi cosi facoltosi, ci siamo chiesti? Se pensiamo per un attimo che oramai il mondo del web ha tanti siti per esposizioni personali di ragazze e donne, forse camminando per le strade della Capitale la cosa riesce piu’ facilmente oppure forse aspettando gli arrivi negli Hotel di lusso o la sera nei ristoranti degli stessi di Via Veneto. Esattamente non lo potremmo mai sapere ma sta di fatto che questa ragazza romana ha rilasciato questa intervista non solo al giornale ma anche ad una radio, quindi prendiamo per buono tutto quello che ha rilasciato nell’intervista.