Sesso di cittadinanza

Una sconto per chi ottiene il reddito di cittadinanza, un incentivo per i clienti della Capitale

Una risposta a chi non ce la fa a trovare un lavoro, dovrebbero averla data i governanti a 5 stelle con l’ultima trovata del reddito di cittadinanza, un percorso ad ostacoli con tanti paletti per ottenerlo ma che assomiglia di piu’ a un campo minato dell’ultima guerra della ex Jugoslavia, un luogo famoso per aver fatto piu’ vittime con i mortai disseminati per i campi che con le bombe sganciate dal cielo, per cui nno aggiungiamo altro e stiamo a vedere cosa succedera’ nel tempo.

In questa proiezione si e’ fatta avanti un 35 enne romana escort nella Capitale, con una proposta degna di essere presa e accettata per come e’ stata spiegata dalla stessa, vale a dire: sesso di cittadinanza per quelli che verranno a trovarmi con la domanda approvata e questi ultimi avranno uno sconto dal 50 per cento! Queste parole sono uscite dalla bocca di Simona, sicuramente un nome di comodo, in una intervista radiofonica su Rai 2 che ha lasciato tutti quanti divertiti per la simpatia e per le parole usate nell’incontro radiofonico.

In pratica dopo aver raccontato parte della sua vita, iniziata 10 anni fa’ dopo essersi ritrovata sola e senza un soldo in tasca, l’unica strada percorribile in quel momento era proprio questa, per il semplice motivo che allora Stato e Istituzioni erano assenti e non pervenuti e di certo non avrebbero aiutato una ragazza sola a trovarsi un lavoro, oggi invece questo e’ possibile, almeno cosi pare anche se tanti punti interrogativi e veramente tanti ci stanno un po’ ovunque, ma si sa’ siamo in Italia.

In buona sostanza Simona dice: “avessi avuto questa possibilita’ 10 anni fa’ l’avrei sfruttata e cosi facendo molto probabilmente col tempo mi sarei trovata in ben altre situazioni” Ma qualcuno potrebbe anche dire: “sei ancora in tempo vista l’eta’ e data la situazione dove non figuri da nessuna parte come lavoratrice, la domanda la puoi inoltrare e vedere che succede, ti pare? Ora proviamo ad immaginare se tutte le escorts unitamente a quelle che lo fanno nei ritagli di tempo, facessero la domanda per il reddito di cittadinanza, cosa ne salterebbe fuori?

Di fare i conti non ne siamo capaci, ma crediamo che nessuno sia in grado di fare una statistica del genere, quindi alla fine di tutto cio’ per una ragazza o per una donna di questo mestiere salta fuori che: a) mi danno il reddito di cittadinanza e continuo ugualmente a fare quello che facevo prima. b) mi trovano un lavoro part time e anche qui continuo con la stessa cosa di prima. c) se mi trovano un posto fisso (auguri) forse potrei anche cambiare vita ma ci pensero’ solo allora. Lo stesso discorso vale anche per gli uomini sia chiaro, ovvero quelli che lavorano in nero da anni ovviamente e allora…. Houston mi sentite?….. abbiamo un problema!