Un parlamentare depresso

Chiama a casa sua due escort romane

Con le finestre aperte i vicini se ne accorgono

Racconta il parlamentare ad un collega di averne chiamata a casa una che s’è presentata con una sua amica di settore, non ce la facevo con una, figurati con due e ho fatto questo dietro suggerimento del parlamentare Tizio, il quale non vuole telefonare a nessuna su internet per paura di essere intercettato. La signorina ha ballato nuda per un po’ in salotto, senza suscitarmi alcuna reazione e l’appuntamento è naufragato quando mi sono accorto di aver lasciato le finestre aperte e cosi ho speso 500 euro solo per far sapere ai vicini di casa che sono un puttaniere, e’ stata un’esperienza imbarazzante, tutta colpa mia.

Nulla di sorprendente quindi, a parte la figura di imbranato sfigato e a questo punto anche le escorts di Roma hanno capito perfettamente che la questione non riguarda solo maniaci, perversi, ricchi depressi o annoiati e sfigati a vario titolo. La lista dei supervip le ha abituate all’idea che qualsiasi politico può avere qualsiasi donna per l’ebbrezza di pagarsi una professionista diventando cosi un normale frequentatore. Il personaggio in questione si definisce bello e di successo, racconta che è sposato da quasi vent’anni e il sesso a casa è insoddisfacente, fino a zero rapporti in sei mesi, per cui non cerca l’amante perché non vuole ferire o prendere in giro nessuna, un gentiluomo che preferisce pagare fino ai 1000/1500 per una notte con la signorina di lusso.

Pero’ anche qui come in tutte le storie una in particolare gli è rimasta nel cuore, una giovane e bella brasiliana, ora ritornata al suo paese con cui le chiese di essere la sua compagna per tutta una notte, finendo cosi per guardare film in televisione fino al mattino seguente mangiando frutta e bevendo aranciata, dichiarando: -Solo lei si prese cura di me, volevo intimità e non sesso, avevo bisogno di parlare e lei mi ha ascoltava per ore e ore- Si viene poi ad imparare che la signorina in questione, andava con altri due suoi colleghi dello stesso partito, facendo orge a doppia penetrazione da autentica sex machine a gettone, quando invece si riposava in tutto relax senza fare niente di altro nell’ascoltare le problematiche del politico sfigato di turno.

La notizia ha fatto il giro di orecchio in orecchio con altri rappresentanti suoi amici di partito e potete immaginare le risate e lo sputtamento nei suoi riguardi, per cui arrivati a questo punto, sorge spontanea una domanda:- Ma perche’ qualcuno non si cerca un buon psicologo anziche’ spendere cifre da capogiro e fare certe figure?