Una escort guida turistica per caso

Quando il turista non trova nessuno

Chiedendo nei paraggi qualcuno salta sempre fuori

Sono le 9 della mattina di una giornata di Agosto quando Greta, nome di comodo, giovane e avvenente ragazza escort italiana, si trova  transitare nei pressi del Colosseo in una Roma deserta per ferie, quando ad un tratto le si avvicina un turista americano con al seguito famiglia piu’ altra famiglia di amici, totale 8 persone completamente spaesate e prive di indicazioni necessarie, turisti fai da te in vacanza in Italia dall’ultima settimana di luglio arrivati nella Capitale dopo essere approdati all’Expo di Milano, niente di che e nulla di particolarmente interessante a loro dire, transitando poi per la caratteristica Venezia, con successive tappe a Bologna e Firenze.

Greta, una ragazza escort romana che sa parlare molto bene la lingua inglese essendo lei laureata, risponde con modo molto immediato ed esaudiente a tutte le domande poste dalle due famiglie americane, le quali rimangono un po’ perplesse sul fatto che non ci siano guide in zona che le potessero aiutare, tutte gia’ impegnate altrove e i soliti quattro centurioni davanti al Colosseo, avevano risposto a loro in modo un po’ maccheronico con accento romanesco, se non per farsi fare le solite foto a pagamento e niente altro con risultato uguale a zero.

A questo punto decidono seduta stante che la simpatica e accomodante Greta sara’ la loro guida della giornata e se la comprano sventolando davanti ai suoi occhi 5 bigliettoni da 100 euro, no problem italian girl! Lei imbarazzata e un po’ perplessa, accetta e molto onestamente dice a loro di non essere una guida anche se conosce molto bene la storia della sua citta’ in generale ma a loro non interessa nulla, la ragazza ha fatto colpo fin dalle prime battute, per la sua cordialita’ e semplicita’ oltre al fatto di parlare molto bene e la vogliono come punto di riferimento per tutto il giorno, pranzo e cena nei migliori ristoranti gia’ pagati a parte, no problem Miss Greta!

Una escort romana che si porta con se per tutto il giorno 8 persone visitando chiese, monumenti, piazze e musei, a volte improvvisando, facendo uso di guide turistiche raccolte qua e la’ per le strade della Capitale, in un percorso inventato all’istante a partire dal punto dell’incontro iniziale ma che alla fine della giornata ha soddisfatto in pieno le due famiglie, rendendole felici al punto tale da lasciare a Greta un indirizzo del New Jersey con numero di telefono americano, ospite nel caso dovesse recarsi in vacanza da quelle parti.

Risultato della giornata: -Ero stanca morta, ho girato tutto il giorno sotto il sole, faceva un caldo boia, l’ombra e un po’ di fresco solo dentro alle chiese e musei, ma alla fine ero soddisfatta perche’ quelle persone mi hanno fatto sentire importante, una sensazione che non provavo da tempo- Certo! siamo perfettamente daccordo e come non capirti! Si vive di soddisfazioni e queste te le danno le persone e i turisti stranieri come in questo caso.

Alla faccia delle guide romane, alla faccia del nostro turismo che come sempre lascia vuoti, dispersioni e mancanze di organizzazione, alla faccia di questa Italia che fa buchi ovunque, vedi Pompei e altri siti storici in pieno sciopero nei mesi estivi, senza parlare poi degli aereoporti e scali di vario tipo, alla faccia dei benpensanti e perbenisti di questo paese, davanti ai monumenti metteteci alcune ragazze escort con un certo grado di cultura come Greta e forse risolveremo il problema.