Una Uber Escort

Una taxista molto particolare

Oltre alla corsa puoi chiedere altro ancora

Per chi non lo sapesse, Uber e’ quel servizio di trasporto taxi privato, che puo’ essere eseguito da qualsiasi persona senza per questo possedere una licenza rilasciata dal Comune, proprietaria di un automobile in regola quale essa sia, patente di guida da alcuni anni, che collegata con i-phone alla centrale operativa riceve ordini per recarsi sul luogo del trasporto indicato dal cliente di turno, in qualsiasi via, piazza e zona della citta’, hinterland e limitrofi inclusi e su richiesta anche da una citta’ per un’ altra senza per questo dover aspettare piu’ di tanto, il tutto a cifre molto piu’ economiche rispetto ai tradizionali taxi.

Il servizio gia’ da anni presente nelle piu’ grandi citta’ degli Stati Uniti, senza scritte o adesivi di riconoscimento a differenza dei taxi, ha fatto breccia anche nelle piu’ grandi capitali Europee, portando innovazione ed efficienza nell’organizzazione, cosi come anche qui in Italia solo per Roma e Milano tanto per dare un assaggio del servizio, scatenando l’ira dei taxisti, i quali si sono sentiti defraudati del loro lavoro, fatto di licenze pagate a caro prezzo e cambio di auto per ovvi motivi di chilometraggio anche se poi per tutti non e’ cosi e ne abbiamo le prove ovunque.

A Roma alcuni hanno accettato da tempo di far parte come addetti iscrivendosi al sito di Uber, magari pure disoccupati e con lavori precari o part time, tutto sommato un incremento di posti di lavoro e fra questi anche una ragazza che guarda caso fa la escort qui nella Capitale ma abita in provincia cosi come ci viene raccontato. Barbara, un nome di comodo ovviamente, dopo aver fatto alcuni sporadici tentativi per testare se il servizio poteva offrirle dei validi risultati economici ad oggi e’ gia’ disponibile fin dalla mattina per ricevere incarichi di trasporto per persone che solitamente vanno dalle stazioni ferroviarie agli aereoporti oltre che piazze o vie di varia destinazione.

Lei e’ una bella donna sulla trentina d’anni che tutto sommato ha saputo unire l’utile al dilettevole, mezza giornata fino alle ore 14 in macchina e il restante a ricevere telefonate da clienti per appuntamenti privati, un mix che le ha permesso di avere qualche soddisfazione in piu’ tutto sommato e farsi una esperienza diversa, visto che trovare un lavoro serio e duraturo e’ difficile per chiunque.

Ma oltre a quello che ci viene raccontato, Barbara ci fa’ qualche confidenza molto piccante: – Figurati, faccio la escort a Roma vuoi che non sappia cosa passa per la testa a certi uomini quando li carico in macchina? Ho molte piu’ richieste con questo lavoro che a mettere annunci qui e la sui siti, ma con la differenza che a questo punto scelgo io con chi andare perche’ li vedo fin da subito e posso farmi una idea di impatto per la categoria di persone alla quale appartengono, ti pare poco?

Pensano di aver incontrato la perfetta insospettabile e per loro rappresento una sorta di conquista occasionale anche se con offerta in denaro fatta in modalita’ molto meno esplicita e per certi versi elegante tanto per invogliarti, quindi quelli veramente intenzionati non badano a spese e una volta accontentati possono raccontare agli amici l’avventura di essere andati con una taxista di bella presenza di cui si sono serviti per un trasporto del momento, incontrata in un viaggio di lavoro o di vacanza- Beh dopo aver sentito questa storia che possiamo dire a questo punto?

Chissa’ forse un giorno qualcuno si inventera’ un nuovo servizio escort in giro per la citta’ H24 e cosi facendo ci ritroveremo giovani ragazze o qualche bella donna alla guida disposte ad accompagnarci ovunque, ma forse ci sta gia’ quel qualcuno che l’ha gia’ organizzata in forma molto anonima e cosi facendo la moglie vedendo il marito partire in taxi non puo’ pensare ad altro.